menu principale
23 agosto 2022

Il sistema d'allarme antincendio con sirena e con spie luminose

Come funziona un sistema d'allarme antincendio? Vediamo l'utilizzo e i vantaggi.

Impianti antincendio

Sistema d’allarme antincendio: panoramica generale

Un sistema d’allarme antincendio è un apparecchio formato da diversi dispositivi: rilevatori di fumo e sensori di calore, apparecchi di notifica allarmi – come sirene e luci led – e unità di controllo del fuoco come sistemi d’irrigazione. Il fuoco, se incontrollato, è il più grande nemico di case e uffici; poiché può causare danni irreversibili. L’istallazione di un sistema d’allarme antincendio è quindi vitale.
Ma vi siete mai chiesti…


Come funziona un sistema d’allarme antincendio?

Attualmente i moderni sistemi di rilevamento incendi sono costituiti da un FACP (Fire alarm control panel, pannello di controllo antincendio): questo è considerato il ‘’cervello’’ del sistema considerato che è in grado di prendere decisioni rapide. Bisogna ricordare che i sistemi d'allarme antincendio sono classificati in base al modo in cui individuano un potenziale pericolo: alcuni rispondono al fumo, mentre altri rispondono al calore. La scelta di quello più appropriato dipenderà dalle dimensioni e dal tipo di costruzione che andrà a proteggere. Inoltre gli ultimi sistemi di allarme antincendio sono estremamente intelligenti, difatti possono:
- Chiamare automaticamente i servizi di emergenza e ridurre al minimo il tempo necessario affinché i vigili del fuoco si rechino sul posto
- Riferire ai vigili del fuoco dove si trova esattamente il pericolo in modo che possano raggiungerlo al più presto
- Ridurre al minimo fastidiosi falsi allarmi
- Nell’ eventualità di un guasto possono riferire esattamente dove si trova il problema
Va comunque tenuto conto che un sistema d’allarme antincendio ha una durata media compresa tra i 10 e i 15 anni, dopodiché non è più considerato affidabile.
Arrivati a questo punto, avete mai pensato quali sono i vantaggi che un sistema antincendio può portare?
allarme antincendio 2


Sistema d’allarme antincendio: vantaggi e utilizzo

Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, un sistema d’allarme antincendio è di fondamentale utilità in varie occasioni. Proprio per questo, i vantaggi dell'installazione di un sistema di allarme antincendio sono numerosi. Analizziamoli nel dettaglio:
1. Posizionamento flessibile: uno dei vantaggi principali dei sistemi d’allarme antincendio è la flessibilità di ubicazione. Questi, infatti, possono essere installati in qualsiasi area dell’edificio. Ovviamente, noi di Antincendio Proteggi srl vi forniremo delle linee guida che dovrete rispettare per usufruire al meglio del prodotto.
2. Monitoraggio: anche se non sei all’interno dell’edificio, la stazione di monitoraggio a cui è collegato il sistema antincendio, riceve il segnare e riesce ad avvisarti tempestivamente sul tuo smartphone. Inoltre, in alcuni casi, può essere inviato un avviso anche alle stazioni di assistenza medica e ai vigili del fuoco.
3. Costo: essendo solitamente acquistati come unità singole, il costo è abbastanza contenuto. L’unica spesa aggiuntiva potrebbe essere la sostituzione delle batterie nelle unità d’allarme.


Sicurezza completa grazie al sistema di allarme antincendio

Possiamo classificare i dispositivi di un sistema di allarme antincendio dividendoli a seconda che producano segnali input o output che arriveranno o verranno poi emessi dalla centralina. Nel primo caso si parla del complesso dei dispositivi di rivelazione, a cui fanno capo i rivelatori di fumo e incendio e il pulsante manuale di allarme. Nel secondo caso i segnali output sono raggruppati in:
●    sirene acustiche e impianti vocali di emergenza
●    pannelli luminosi rossi che lampeggiano
●    tutti i dispositivi di segnalazione ai soccorritori esterni
È indispensabile conoscere bene questi segnali al fine di comprendere nell’immediato la presenza di un pericolo come quello degli incendi.


L’automatismo del sistema di allarme antincendio

La tecnologia dei dispositivi per il rilevamento e la segnalazione di incendi si è sempre più sviluppata negli ultimi anni, giungendo ad una copertura completa delle ipotetiche situazioni di rischio che si corrono ogni giorni in casa o negli ambienti lavorativi. I sistemi più commercializzati sono senza dubbio quelli che permettono l’attivazione automatica della maggior parte delle procedure atte ad intervenire il prima possibile nel momento in cui viene individuata la presenza di fiamme e fuochi. Gli automatismi garantiscono la sicurezza sia delle persone che si trovano all’interno delle strutture in cui si presenta l’emergenza, che degli edifici stessi e permettono di arginare i rischi ed i danni verso il quale si incorrerebbe se si dovessero ogni volta azionare manualmente.


Sistema d’allarme antincendio: l’impianto di rilevazione

Tra gli elementi che compongono un sistema di allarme antincendio abbiamo l’apparecchio di rilevazione, ovvero l’impianto che permette di identificare la presenza di fuochi all’interno dei locali nel quale è installato. Questo è poi collegato alle spie luminose e sonore che avvisano del pericolo. Esistono diverse tipologie di impianti di rilevazioni in base alla tecnica che utilizzano per rilevare l’incendio:
●    ottici di fumo, funzionano grazie all’effetto Tyndall. Se nell’ambiente è presente del fumo, il riflesso provocato nel labirinto opaco dell’apparecchio permette alla luce di raggiungere il trasmettitore che fa scattare l’allarme
●    di fumo a ionizzazione, è capace di rilevare tutte le tipologie di fumo prodotte dalla combustione
●    a campionamento, il sistema aspira aria dagli ambienti e ne analizza il contenuto per verificare se ci sono tracce di fumo
●    di fiamma, rilevano i fuochi attraverso le radiazioni infrarosse o ultraviolette emesse durante la combustione
●    di temperatura, controllano la temperatura dell’ambiente e si azionano se questa va oltre la soglia stabilità
●    di fumo, sono i più utilizzati e funzionano grazie agli infrarossi. Se l'apparecchio che emette i raggi non riesce a raggiungere il ricevitore perché è presente del fumo, il sistema di allarme antincendio si aziona.
Se siete indecisi sull’impianto di rilevazione, vi consigliamo di contattarci per esporre i vostri dubbi. Siamo pronti ad aiutarvi e a trovare per voi il sistema d’allarme antincendio più adatto alle vostre esigenze.

Non sei sicuro del tuo allarme antincendio o vuoi ricevere ulteriori chiarimenti in merito? Contattaci subito e saremo felici di aiutarti!
Articoli correlati
Impianti antincendio
Impianto di rivelazione incendio: definizione e composizione
- 26 agosto 2021
Impianti antincendio
Siemens impianti e componenti rivelazione fumi
PROTEGGI - 25 febbraio 2022
torna al blog
Autore
Articolo scritto da: PROTEGGI
CONDIVIDI
Articoli recenti
Impianti antincendio
Impianti antincendio a Milano con gas inerti
PROTEGGI 22 settembre 2022
Impianti antincendio
Idranti e attrezzature antincendio
PROTEGGI 15 settembre 2022
Porte tagliafuoco
Porte tagliafuoco a Milano: progetti su misura e personalizzati
PROTEGGI 08 settembre 2022
Estintori
Controllo estintori: tempistiche e attività
PROTEGGI 29 agosto 2022
Articoli popolari
impianti antincendio
  • Impianti antincendio
Impianti antincendio a Milano con gas inerti
PROTEGGI22 settembre 2022
Idranti soprasuolo ovvero a colonna
  • Impianti antincendio
Idranti e attrezzature antincendio
PROTEGGI15 settembre 2022