menu principale

Manutenzione evacuatori di fumo e calore

Servizio di manutenzione per evacuatori di fumo e calori naturali e meccanici, per garantire la funzionalità dell'impianto nel tempo.

Progettare una ventilazione degli ambienti adeguata permette di rispondere in modo efficiente all'eventuale sviluppo di un incendio, con tutte le problematiche che ne derivano. I sistemi di evacuazione di fumo e calore creano uno strato libero dal fumo appena al di sopra del pavimento e servono per mantenere le vie d'esodo libere, aiutare le operazioni di lotta contro le fiamme, limitare i danni e ridurre gli effetti termici. Ci son due tipologie di impianti: naturali SENFC e forzati con estrazione meccanica SEFFC. Come ogni sistema antincendio ha bisogno di una costante manutenzione per garantirne la funzionalità.

  • Sorveglianza

    Attività continua, con frequenza settimanale, da parte del personale interno all'azienda, per verificare la conformità dell'impianto, in modo da riscontrare eventuali anomalie.

  • Controllo periodico

    Attività a cura del personale esterno specializzato con frequenza almeno semestrale. Tutte le operazioni svolte devono essere riportate sul registro dei controlli predisposto dal responsabile del sistema e sottoscritto dal tecnico manutentore.

  • Manutenzione ordinaria e straordinaria

    Interventi occasionali del personale esterno specializzato al momento del riscontro di anomalie, guasti o danneggiamenti di lieve o di importante entità.

La manutenzione degli evacuatori di fumo e calore prevede:
  • L’uscita semestrale dei ns. tecnici specializzati per le visite programmate
  • Esame generale degli evacuatori per verificare lo stato di conservazione apparente di:

    - meccanismi
    - guide
    - guarnizioni
    - pistoni pneumatici
    - comandi meccanici
    - ecc.

  • Controllo generale degli ancoraggi degli evacuatori alle coperture o alle murature verso l’esterno
  • Controllo dello stato di carica delle cartucce di CO2, dei bulbi e delle molle di apertura automatica.
  • Controllo degli attuatori di comando (bulbo, cariche pirotecniche e solenoidi, ecc.)
  • Controllo a rotazione dell’apertura degli evacuatori con prove che comportano la distruzione dell’ampolla e/o scarica bombolina CO2
  • Controllo della funzionalità dei comandi a distanza o servocomandi eventuali
  • Apposizione e compilazione del cartellino di manutenzione
  • Consegna della certificazione riguardante gli interventi effettuati, valida ai fini della compilazione del Registro della Sicurezza.

Il servizio di manutenzione per gli evacuatori di fumo e calore non comprende:
  • Interventi correttivi, atti a riportare le apparecchiature e l’impiantistica allo stato ottimale di funzionamento, mediante riparazione o sostituzione di componenti ed accessori
  • Sostituzione dei dispositivi di comando o delle ampolle con le relative bomboline di CO2, necessarie per effettuare le prove di funzionalità automaticaaseguito di prove distruttive delle stesse.
  • Interventi di manutenzione straordinaria su Vostra chiamata o resisi necessari durante le operazioni di manutenzione programmata.
  • Piattaforma o trabattello per operare in quota.
  • Conferimento dei rifiuti tossici e/o speciali
  • Quanto non espressamente descritto

Il servizio di manutenzione degli evacuatori di fumo e calore è regolato dalle norme:

  • UNI 9494 Parte 1:

    Sistemi per il controllo di fumo e calore - Progettazione e installazione dei Sistemi di Evacuazione Naturale diFumo e Calore (SENFC)

  • Norma UNI 9494 Parte 2:

    Sistemi per il controllo di fumo e calore - Progettazione e installazione dei Sistemi di Evacuazione Forzata di Fumo e Calore (SEFFC)

  • UNI 9494 Parte 3:

    Sistemi per il controllo di fumo e calore - Controllo iniziale e manutenzione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore

  • UNI 12101 Parte 1:

    Sistemi per il controllo di fumo e calore - Specifiche per le barriere al fumo

  • Legge 37/08 disposizioni in materia di attività d’installazione degli impianti all'interno degli edifici
  • D.lgs.81/ 08:

    Testo unico in materia di sicurezza sul lavoro

  • D.M. 10/03/98 Art. 4:

    Controllo e manutenzione degli impianti e delle attrezzature antincendio

  • Disposizioni dei costruttori.

inviaci la tua richiesta